Una città per giocare 2021 presenta la caccia al tesoro 4.0

A Napoli un grande evento ludico aperto a tutte le età

La caccia al tesoro 4.0 fa parte del grande progetto “Una città per giocare”, promosso dall’Assessorato all’Istruzione e alle Politiche di Inclusione Sociale del Comune di Napoli – Servizio Politiche Infanzia e Adolescenza – e gestito dalla Cooperativa Sociale Progetto Uomo. 

Una caccia al tesoro al tempo del covid

Dal 12 al 20 marzo una settimana in compagnia di “Una città per giocare” per vivere la città di Napoli attraverso nuovi occhi, quelli del gioco. Il gioco non si ferma mai, nemmeno in tempo di pandemia! Attraverso nuove regole e modalità tutto si riformula per dare vita a un’esperienza dinamica ma nel pieno rispetto delle regole ed esigenze del momento.

L’obiettivo è quello di promuove in città momenti e spazi per sviluppare cultura ludica

Attraverso il progetto la città diventa uno spazio unico per costruire momenti di gioco, percorsi di educazione, di produzione e fruizione culturale, di attività creative, ricreative, ludiche, sportive.

La comunità che gioca ha una tendenza generale a farsi duratura, anche dopo che il gioco è finito”. (J. Huizinga) 

Non si dovrebbe mai smettere di giocare perché dal gioco nasce la condivisione. È per questo che “Una città per giocare” si rivolge ai bambini, agli adolescenti, alle loro famiglie e a tutti i cittadini. Il suo scopo è promuovere il gioco come strumento principe di socializzazione e coesione tra i cittadini.

Informazioni su “La caccia al tesoro 4.0” 

Invia un messaggio al 3205776789 e riceverai tutte le informazioni utili per iniziare a giocare! Il gioco è adatto a tutti i cittadini dai 6 ai 99 anni e la partecipazione è gratuita. Verranno formate due categorie: le famiglie con bambini e servizi educativi (enti, associazioni territoriali). Le squadre saranno composte da massimo 6 persone. Unico requisito indispensabile è che gli iscritti siano residenti nel Comune di Napoli.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Iscriviti alla nostra newsletter